Allevamento di Golden Retriever di linea americana di altissima qualità

ENCI FCI “Goldendorado”

LO STANDARD

Il Golden Retriever è un cane di taglia medio grande, di struttura simmetrica, armonioso, proporzionato e robusto.

La sua espressione è mite e gioiosa al tempo stesso; l’aspetto è elegante, anche per merito del suo lungo pelo dorato, lucente e arricchito da eleganti frange.

Il colore del mantello varia da un caldo color panna fino a un rosso dorato piuttosto intenso; il sottopelo è folto e impermeabile per resistere meglio all’acqua che il Golden Retriever adora.

Standard ufficiale Americano per il Golden RetrieveR

Aspetto generale

Cane simmetrico, potente e attivo, sano e ben armonico nell’insieme, né sgraziato né alto sugli arti, che mostra un’espressione gentile e possiede una personalità entusiasta, sveglio e sicuro di se.

È principalmente un cane da caccia, dovrebbe essere mostrato in condizioni di duro lavoro.

È necessario dare più importanza all’aspetto generale, equilibrio, l’andatura e scopo piuttosto che alle singole parti.

Difetti: qualsiasi deviazione dalla descrizione ideale deve essere considerata difetto in relazione al grado con cui interferisce con lo scopo della razza o sia contrario ai caratteristiche della razza.

Taglia, proporzioni e sostanza

Maschi 58,41 cm- 60,96 cm di altezza al garrese (23-24 pollici); femmine 54,61 -57,15 cm (21,5 – 22,5 pollici).

I soggetti fino ad un pollice (2,54 cm) più o meno la taglia prescritta dallo standard dovrebbero essere penalizzati in modo proporzionale. Deviazioni dalla taglia prescritta dallo standard superiori a 2,54 cm (un pollice) determinano la squalifica.

La lunghezza dalla punta del manubrio dello sterno alla punta della natica deve essere leggermente superiore all’altezza al garrese in rapporto 12 a 11.

Il peso va dai 29,5 ai 34 kg per i maschi (65-75 libbre) e dai 25 ai 29,5 per le femmine (55-65 libbre).

Regione della testa

Cranio: ampio, leggermente arcuato dalla vista laterale e longitudinale, ossa frontali e occipite non prominenti. Stop ben definito ma non marcato.

Muso: profondo e ampio quasi lungo quanto il cranio. Profilo del muso dritto che fonde in modo graduale e deciso con il cranio; visto di profilo e dall’alto il muso appare leggermente più profondo e ampio alla base che alla punta. Nessuna pesantezza nelle labbra. La rimozione dei baffi è consentita ma non desiderata.

Occhi: con espressione amichevole e intelligente, di media grandezza, con rime palpebrali ben aderenti e scure, ben distanziati e non prominenti (orbite ben pro fonde). Preferibilmente di colore marrone scuro; il marrone medio è accettabile. Occhi storti, stretti e triangolari possono modificare la corretta espressione e per questo essere penalizzati. Non deve esserci presenza di bianco o di palpebra nictante quando lo sguardo è rivolto in avanti. I cani che mostrano anomalie funzionali alle palpebre o alle ciglia (quali, ma non solamente, trichiasi, ectropion, entropion o distichia) devono essere eliminati.

Orecchie: piuttosto corte con bordo anteriore attaccato molto indietro e appena sopra l’occhio, cadono ben aderenti sulle guance. Quando tirati in avanti, la punta dell’orecchio dovrebbe coprire l’occhio. Le orecchie basse tipo segugio sono da penalizzare.

Tartufo: nero o brunastro ammessa anche una tonalità più chiara nelle stagioni fredde ( naso invernale). Tartufo rosa o depigmentato deve essere penalizzato.

Denti: con chiusura a forbice, con la parte esterna degli incisivi inferiori che tocca la parte interna degli incisivi superiori. Prognatismo o enognatismo determinano la squalifica. Un disallineamento dei denti (irregolare posizionamento degli incisivi) o l’incontro degli incisivi sono tollerati, ma non devono essere confusi con prognatismo o enognatismo. La dentatura deve essere completa. La presenza di spazi evidenti tra un dente e l’altro è un grave difetto.

Collo, dorso, corpo

Collo di media lunghezza che si unisce gradualmente alle spalle ben discese, dando all’insieme un aspetto robusto e muscoloso. Non è ammessa pelle in eccesso nel sottogola. La linea del dorso è forte dal garrese e leggermente inclinata verso la groppa, sia che il cane sia stazione sia che sia in movimento. Una linea dorsale inclinata, una schiena cifotica o insellata, una groppa piatta o eccessivamente inclinata sono da penalizzare.

Tronco ben armonico, torace profondo, petto ampio. Il petto deve essere largo almeno quanto la mano di un uomo chiusa compreso il pollice.

Torace ben sviluppato. La punta del petto è al livello del gomito. Costole lunghe e ben cerchiate ma non a forma di botte, si estendono verso il posteriore. Regione lombale corta, muscolosa, ampia e profonda con una leggera rientranza sui fianchi. I fianchi lunghi e piatti, un petto stretto e senza profondità e un’eccessiva rientranza dei fianchi sono da penalizzare.

Coda bene inserita, spessa e muscolosa alla base che segue la linea naturale della groppa. La lunghezza coda è fino, ma non sotto, al garretto. Coda portata con grazia, con una moderata curva all’insù; mai arrotolata sul dorso o fra le gambe.

Arti anteriori

Muscolosi, ben armonici con quelli posteriori, e in grado di muoversi liberamente. Scapole lunghe e ben inclinate con punte superiori abbastanza vicine al garrese. L’omero ha la stessa lunghezza delle scapola.

ARTI ANTERIORI BEN POSIZIONATI CON gomiti IN LINEA alla punta superiore delle SCAPOLE bene aderenti al costato senza rilassamento.

Gambe dritte e forti se viste da davanti, senza risultare grossolane. Metacarpo corto e forte, leggermente inclinato senza accenni di debolezza. Gli speroni sulle zampe anteriori possono essere rimossi, ma se lasciati non costituiscono difetto.

Piedi di medie dimensioni, rotondi, compatti, con cuscinetti ben spessi. L’eccesso di pelo sul piede può essere tagliato per mostrarne la grandezza naturale e i contorni. Piedi aperti e di forma diversa dalla prevista sono da penalizzare.

Arti posteriori

Ampi e molto muscolosi. Il profilo della groppa leggermente inclinato; groppa leggermente inclinata (circa 30 gradi rispetto al piano orizzontale). In una postura naturale, il femore si unisce al bacino in un angolo di circa 90 gradi; ginocchia ben angolate; garretti ben disscesi con metatarsi corti e forti.

Piedi posteriori come quelli anteriori. Arti posteriori dritti se viste da dietro. I garretti aperti o angolo tibio tarsico troppo chiuso sono da penalizzare.

Mantello

Denso e idrorepellente con un buon sottopelo. Mantello esterno pieno ed elastico, né ruvido né setoso, bene aderente al corpo. Può essere liscio o ondulato.

Pelo su collo naturale, non deve essere tagliato. Presenza moderata di frange sul retro delle zampe anteriori e nella parte inferiore del corpo. Presenza frange più evidente nella parte anteriore del collo, la parte posteriore delle cosce e sotto la coda. Il mantello sulla testa, le zampe (anteriormente) e la parte inferiore/anteriore delle gambe è corto e regolare.

La lunghezza eccessiva e un mantello molto morbido sono fortemente indesiderati.

Il pelo dei piedi può essere tagliato e i peli superflui possono essere rimossi, ma l’aspetto naturale del mantello e il contorno non devono essere alterati dal taglio o dalla tosatura.

Colore

Carico, brillante color oro e altre tonalità dell’oro. Delle sfumature sotto al collo, alla coda e alle zampe anteriori possono essere più chiare rispetto al resto del manto.

Fatta eccezione per un colore grigio o bianco del muso e del corpo dovuti all’invecchiamento, qualsiasi presenza di bianco, tranne un qualche pelo bianco sul petto, deve essere penalizzata in base alla sua quantità. Le tonalità più chiare ammissibili non devono essere confuse con la presenza di bianco nel mantello.

Un colore predominante del corpo estremamente chiaro o estremamente scuro è indesiderato. Un colore più chiaro è accettabile per i cuccioli che presentano i presupposti di un colore più intenso andando avanti con l’età.

Una zona evidente di colore nero o colori diversi da quelli descritti viene considerata come un difetto grave.

Andatura

Quando trotta il cane deve avere un’andatura libera, omogenea, potente e ben coordinata, mostrando un bel portamento. Viste da qualsiasi lato, le gambe non devono ruotarsi né verso l’interno né verso l’esterno. I piedi non devono incrociarsi o interferire l’uno con l’altro. Man mano che la velocità aumenta, i piedi tendono a convergere verso il centro della linea di equilibrio.

È raccomandato che i cani vengano messi in mostra senza l’uso di guinzagli costrittivi in modo che possano mostrare la loro vera libera andatura.

Carattere

Amichevole, affidabile e degno di fiducia.

Litigiosità o ostilità nei confronti di altri cani o persone in situazioni normali, o un’ingiustificata dimostrazione di timidezza o nervosismo, non sono in linea con il carattere dei Golden Retriever.

Questi tipi di atteggiamento vengono penalizzati in base alla loro importanza.

Motivi di squalifica

Deviazione di altezza superiore ai 2,54 cm (un pollice) in entrambi i casi.

Prognatismo o enognatismo.

Approvato il 13 Ottobre 1981

Rivisto il 18 Agosto 1990

LE ULTIME CUCCIOLATE DEL NOSTRO ALLEVAMENTO

Cucciolata del
31 Marzo 2024

Cuccioli disponibili

Cucciolata del
31 Marzo 2024

Cuccioli disponibili

Cucciolata del
18 Febbraio 2024

Cucciolata esaurita

Cucciolata del
18 Febbraio 2024

Cucciolata esaurita

Cucciolata del
15 Gennaio 2024

Cucciolata esaurita

Cucciolata del
15 Gennaio 2024

Cucciolata esaurita

Cucciolata del
31 Dicembre 2023

Cucciolata esaurita

Cucciolata del
31 Dicembre 2023

Cucciolata esaurita